Piazza Armerina – Utilizzo di palazzo Trigona: Mauro Anzaldi: “pieno recupero grazie alla collaborazione della direzione del polo museale” – StartNews

Piazza Armerina – Utilizzo di palazzo Trigona: Mauro Anzaldi: “pieno recupero grazie alla collaborazione della direzione del polo museale”

Incontro ieri mattina tra il direttore del museo del polo museale , l’architetto Giovanna Susan, l’assessore al turismo Ettore Messina e  il presidente della commissione comunale turismo, Mauro Anzaldi (nella foto)

“Ci siamo recati a palazzo Trigona – afferma il presidente Mauro Anzaldi – per incontrare l’architetto Susan e fare il punto sulla situazione del museo archeologico che dovrebbe nascere al’interno della struttura, occupata attualmente solo dagli uffici della direzione. Siamo ad un punto di svolta in tutta la vicenda e ed è evidente che, rispetto al passato, si è riusciti a fare un grande passo in avanti. Vorrei innanzitutto ringraziare pubblicamente l’on. Luisa Lantieri per il suo impegno e per come si sta spendendo per la comunità piazzese anche per  la nascita del museo”.

“L’incontro che abbiamo avuto con l’architetto Susan – continua Anzaldi – è stato di fondamentale importanza per mettere a punto una strategia che ci consenta di utilizzare immediatamente gli spazi all’interno di palazzo Trigona. La dirigente si è subito mostrata molto favorevole alle iniziative che abbiamo proposto, smentendo così alcune voci che parlavano di un atteggiamento poco collaborativo da parte della direzione del museo.”

“Nei prossimi giorni – continua il presidente della commissione trismo – allestiremo  nella parte centrale del’edificio (mezzanino) la mostra “Marmi colorati e marmi ritrovati” che nel 2008 era già stata presentata al pubblico.  La mostra, che allora fu curata dagli archeologi dell’Università di Roma la Sapienza, espone marmi, statue, ceramiche, metalli e monete ed è articolata in due sezioni: la prima dedicata alla Villa romana tardo-antica del Casale, la seconda ai ritrovamenti della Villa stessa di epoca medievale”

“Credo comunque che vi sia un ulteriore punto di svolta nella vicenda di palazzo Trigona che riguarda la sua gestione in presenza di particolari eventi. Una delle causa che non ha permesso il suo pieno utilizzo della struttura è stata fino ad oggi la mancanza di fondi regionali per retribuire eventuali straordinari agli impiegati che attualmente vi lavorano. Con la finanziaria regionale 2018 questa problematica è stata risolta perché, grazie alla nuova normativa varata, i comuni potranno sostituirsi alla regione nel pagare i dipendenti chiamati a fare straordinari, nelle vesti di custodi,  in occasioni di particolari eventi come ad esempio la mostra che vi ho annunciato. Svolta epocale anche questa perché ci consentirà un pieno utilizzo di una struttura grandemente strategica per il turismo “.

“Ritengo così importante questo risultato – conclude Mauro Anzaldi – che ho chiesto all’architetto Susan di poter organizzare un consiglio comunale straordinario all’interno dei locali del palazzo: un gesto formale di grande importanza per sottolineare il pieno recupero di questo bene culturale da parte della comunità piazzese”

 

 

Condividi la notizia