Troina – Sabato 16 e domenica 17 giugno la XXII edizione della sagra della “Vastedda cu sammucu”

Ritorna puntuale anche quest’anno l’appuntamento con l’arte, la storia, la natura e la gastronomia, con la XXIIª edizione della sagra della “vastedda cu sammucu”, dedicata alla gustosa focaccia farcita di tuma e salame e cosparsa di profumati fiori di sambuco, eccellenza tipica della cucina troinese e ormai prodotto simbolo dell’identità della città.
La kermesse, inserita già dallo scorso anno tra gli eventi enogastronomici del progetto “Territori del vino e del gusto. In viaggio alla scoperta del Genius Loci”, approvato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, sabato 16 e domenica 17 giugno prossimi si svolgerà nel cuore del centro storico della città, tra la via e la piazza Conte Ruggero.
All’evento, organizzato dal Comune in collaborazione con la Pro Loco di Troina, l’Azienda Speciale Silvo Pastorale, Slow Food Sicilia e Enna, Confcommercio Troina, Ente Parco dei Nebrodi e Comitato Promotore IGP “Vastedda cu sammucu” Troina, prenderanno parte oltre 30 standisti che, all’interno delle caratteristiche casette in legno che verranno installate lungo tutto il percorso della sagra, esporranno prodotti tipici alimentari e dell’artigianato locale.
“Anche quest’anno – spiega l’assessore uscente allo spettacolo e al turismo Giuseppe Macrì – , abbiamo voluto riproporre la stessa location della precedente edizione, visto il grande successo e la partecipazione di cittadini e turisti giunti per visitare la nostra città. Accanto agli stands espositivi, ai percorsi guidati nelle chiese e all’apertura delle esposizioni della Torre Capitania, saranno anche allestiti in Largo Medaglie d’Oro un museo d’arte contadina e dei giochi gonfiabili per i bambini all’interno del cortile dell’edificio Angeli”.
E ancora spettacoli itineranti, mostre ed esposizioni, visite guidate nel centro storico ed escursioni naturalistiche al Lago Sartori.
Start sabato 16 giugno alle ore 18.00, con l’apertura degli stands espositivi della sagra. 
Esprimi un giudizio
Condividi