Piazza Armerina – Sei milioni di euro per il centro storico: un altro successo dell’amministrazione Nigrelli.

Continua a produrre effetti positivi l’amministrazione dell’ex Sindaco Fausto Carmelo Nigrelli che durante il suo mandato aveva impostato una importante progettualità che avrebbe potuto cambiare il volto di Piazza Armerina ed in particolare del centro storico. E’ notizia di questi giorni che per l’ennesima volta l’attuale sindaco Filippo Miroddi ha  raccolto il frutto del lavoro svolto da chi lo ha preceduto.
Sul quotidiano La Sicilia è infatti apparso ieri un articolo nel quale si presentava un finanziamento di riqualificazione urbana  concesso a Piazza Armerina di 6 milioni di euro che consentirà , nel centro storico, la creazione di alloggi a canone sostenibile, abitazioni da dare in locazione a famiglie in difficoltà economiche. E’ inoltre prevista dallo stesso progetto la riqualificazione delle zone urbane oggetto dell’intervento.

Filippo Miroddi, impegnato in questi giorni nella campagna elettorale, si è guardato bene di far citare nell’articolo la storia del finanziamento visto che, da cinque anni a questa parte, la gran parte delle opere pubbliche strategiche  realizzate a Piazza Armerina si devono all’operato del Sindaco Carmelo Nigrelli e della sua Giunta e non certo all’improvvisazione dell’amministrazione Miroddi.
Era il 20 maggio del 2009 quando pubblicavamo un comunicato stampa dell’amministrazione comunale→ in cui si annunciava la presentazione  alla Regione il progetto per la realizzazione di un programma innovativo in ambito urbano denominato: “Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”.

Durante i cinque anni dell’amministrazione Miroddi in realtà non sono arrivati a Piazza Armerina finanziamenti importanti anche perché è mancata quella programmazione e quella visione della “città futura” che ha caratterizzato l’operato dell’amministrazione di Fausto Carmelo Nigrelli, un sindaco che ha fatto la differenza e che ha permesso alla città di svilupparsi seguendo un certa progettualità.  Per dovere di cronaca ricordiamo, tra i vari finanziamenti ottenuti dallo stesso Nigrelli, il rifacimento della via Alessandro Manzoni e dell’ingresso sud della città, la realizzazione della  via Danilo Dolci( il cui finanziamento è del 2013) , il restauro del complesso di San Pietro (Maggio 2013), il museo del Palio (gennaio 2013).

Ci auguriamo che il prossimo sindaco di Piazza Armerina, a differenza di Filippo Miroddi che si presentò nel 2013 con un programma appena accennato, abbia una “visione” della città. Ci auguriamo anche che dimostri sin da subito la sua capacità progettuale  inserendo nel proprio programma le opere strategiche su cui intende lavorare . Ovviamente dovrà anche spiegare le motivazione delle sua scelte.

QUESTO IL COMUNICATO STAMPA DEL 19 MAGGIO 2010
Lunedì mattina è stato presentato alla Regione il progetto per la realizzazione di un programma innovativo in ambito urbano denominato: “Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile” che interessa il quartiere Crocifisso e, in particolare, gli isolati lungo la via Misericordia.

Si tratta della conclusione di un iter progettuale durato cinque mesi durante il quale l’ufficio tecnico guidato dall’Ing. Mario Duminuco ha elaborato un preliminare conforme al Piano di Recupero annesso al PRG del prof. Giuseppe Dato il quale individua il centro storico non solo quale magnete turistico, data la presenza di numerosi complessi monumentali di pregio, ma quale quartiere residenziale, come è stato per secoli, attraverso l’adeguamento del parco alloggi.
Il progetto prevede l’acquisizione al patrimonio del Comune di un certo numero di abitazioni in disuso o sottoutilizzate, i cui proprietari hanno manifestato la propria disponibilità alla vendita,
la loro ristrutturazione in conformità con le indicazioni del Piano di Recupero e la loro successiva assegnazione a famiglie in graduatoria in attesa di una casa popolare. 
Al tempo stesso è previsto il potenziamento delle attrezzature a servizio della residenza, in particolare parcheggi e verde. All’estremità di via Misericordia, non lontano dai ruderi della chiesa di Gesù e Maria, verrà realizzato un parcheggio sotterraneo automatico ed un giardinetto belvedere; in corrispondenza dell’unità edilizia n°22 che si sviluppa attorno a un piccolo cortile, un centro diurno per anziani dietro il quale si realizzerà un piccolo parcheggio a raso.

il SINDACO 
Carmelo Nigrelli

 

Nicola Lo Iacono

Condividi la notizia