Istituto Superiore di Sanità: gli spinaci ricchi di ferro e altre bufale

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS), l’autorevole organo del Servizio sanitario nazionale che si occupa di ricerca, controllo, documentazione e altri aspetti legati alla salute pubblica, ha messo a punto un elenco di “bufale e falsi miti” che circolano sul web legati a questo delicatissimo settore.

7 chili in 7 giorni: una dieta rapida, efficace e sicura

Le diete drastiche e non equilibrate provocano una riduzione troppo rapida del numero di calorie assunte: questo rallenta il metabolismo ed i chili in eccesso vengono ripresi rapidamente. L’organismo crede infatti di essere a ‘digiuno’ e invece di consumare le riserve di grasso brucia la massa magra (muscolatura); inoltre quando si torna a mangiare normalmente è più facile ingrassare.

Mangiare cibi senza glutine è più salutare
In assenza di patologie che giustifichino l’eliminazione dalla dieta di cibi contenenti glutine, è consigliabile consumare tali cibi per non privarsi dei nutrienti in essi contenuti. Rimuovere dalla propria dieta i cereali contenenti glutine e tutti i preziosi nutrienti a essi correlati (come sali minerali, vitamine, fibre e altro ancora) senza soffrire di celiachia non è sicuramente un comportamento salutare. Inoltre i cibi senza glutine sono più calorici di quelli normali.

Obesità infantile? Inutile preoccuparsi, passa con lo sviluppo
Un bambino obeso ha un altissimo rischio di diventare un adulto obeso: tale rischio aumenta con l’età ed è direttamente proporzionale all’entità dell’eccesso di peso.

Tutto il pesce è pieno di mercurio
Il rischio di riscontrare livelli di mercurio tali da costituire un pericolo per l’organismo esiste solo per alcune specie di pesce – quelli grandi come pesce spada e tonno – e per alcune categorie di consumatori. Tra esse bambini e donne in gravidanza. In Italia l’importazione ed il commercio di prodotti di origine animale sono sottoposti a rigidi controlli.

La pasta fa sempre ingrassare, l’ananas invece fa dimagrire
Non esistono alimenti buoni né cattivi: tutti gli alimenti vanno inseriti, nelle giuste proporzioni, nell’ambito di una dieta sana e varia. Non esistono alimenti che fanno dimagrire mentre la pasta e il pane, nelle giuste dosi, sono fondamentali come fonte di energia per il nostro organismo. Inoltre proteggono l’intestino dal tumore al colon, in particolar modo se integrali.

In Italia nessuno controlla la sicurezza degli alimenti che arrivano sulle nostre tavole
I controlli alimentari, in Italia, sono efficaci e lo confermano anche i rapporti della Commissione Europea. Tali controlli sono rigorosi e applicati in ogni fase della produzione, lavorazione, importazione e distribuzione di alimenti.

I prodotti del contadino sono più sicuri e genuini degli altri
I controlli che vengono effettuati lungo tutta la filiera alimentare, dai campi alla tavola, garantiscono che i prodotti commercializzati negli esercizi autorizzati alla vendita siano sicuri per la salute. Il rigoroso sistema di controllo garantisce, per i prodotti che vengono acquistati nei supermercati, nei negozi alimentari e nei mercati specializzati, un elevato livello di qualità e di sicurezza per il consumatore.

Hai bisogno di ferro? Mangia tanti spinaci!
Gli spinaci non sono una buona fonte di ferro per l’organismo. Infatti, gran parte del ferro in essi contenuto è inutilizzabile come nutriente perché presente insieme a sostanze che ne inibiscono l’assorbimento nell’intestino. Il ferro è più facilmente assimilabile quando è presente nella carne e nel pesce, meno nei vegetali e nelle uova.

La frutta non contiene zuccheri ma fruttosio, quindi anche se hai il diabete la puoi mangiare in quantità
I pazienti affetti da diabete, esattamente come chiunque voglia seguire una corretta alimentazione, possono e devono mangiare frutta, ma per il suo contenuto di zuccheri deve essere correttamente dosata e, soprattutto, inserita in un regime alimentare equilibrato (consumo ben distribuito nella giornata).

Fonte fanpage.it

Condividi la notizia