M5s: “Di Maio presidente del Consiglio o non ci sarà nessun governo”

Le condizioni poste dal MoVimento 5 Stelle per la formazione di un nuovo governo sono chiare: Di Maio presidente del Consiglio o niente esecutivo. A spiegarlo è Alfonso Bonafede, intervistato da Radio24. “Se noi ai cittadini presentiamo un altro candidato premier, non eletto dai cittadini, determiniamo il definitivo allontanamento dalla politica”. Al conduttore che gli chiedeva se senza Di Maio non ci può essere un governo, Bonafede replica: “Noi riteniamo che debba essere lui il candidato premier, sì. Il premier del governo”.

“A queste elezioni – argomenta Bonafede – i cittadini hanno partecipato con entusiasmo e, quindi, va data una risposta e questa risposta secondo noi non può prescindere dalla presenza di Luigi Di Maio come candidato premier”. Intanto il deputato del MoVimento assicura che non ci sarà alcun accordo con Berlusconi: “Di Maio non farà mai il Nazareno”, dice riferendosi all’accordo tra Pd e Forza Italia della scorsa legislatura.

Altro argomento è il reddito di cittadinanza, diverso dalla proposta di Beppe Grillo di un reddito universale per chiunque nasca in Italia: “Grillo parla di una proposta che in questo momento non può essere realizzata”, afferma Bonafede garantendo invece la possibilità di mettere in atto il reddito di cittadinanza proposto in campagna elettorale: “Realizzeremo un reddito di cittadinanza. Lo abbiamo promesso ai nostri elettori e rimane una nostra priorità da portare avanti, senza se e senza ma. Porteremo avanti il reddito di cittadinanza come porteremo avanti tutte le nostre promesse fatte in campagna elettorale”.

Fonte http://www.fanpage.it/

Condividi la notizia